martedì 15 luglio 2008

anche se in look balneare

Anche se in look balneare, quasi balneare, prima di partire, vorrei ringraziare chi frequenta spesso queste pagine, chi ci passa ogni tanto, chi si è fermato solo per un momento.

Chi ha lasciato molti commenti, chi ne ha lasciato uno solo una volta, chi ha preferito scrivermi via mail, chi ha aggiunto ComplessaMente ai propri feed, chi ha lasciato solo un numero in più nel contatore delle visite. Comunque un segno.

Chi ha criticato non firmandosi, chi ha criticato firmandosi, chi mi ha fatto i complimenti. I primi fanno crescere, i secondi fanno piacere.

Chi è capitato qui per caso, forse "ma dove sono finito?" forse serendipity, magari cercando su google "vasco rossi" oppure "renoir impressionismo" oppure "radio 2".

Chi ha letto Prede o ragni, chi ha letto Viaggio nella complessità, chi li ha recensiti, chi ha voluto dire la sua, "non ci credo" oppure "voglio provarci".

Chi mi ha incontrato a qualche presentazione del libro, chi ha seguito le lezioni su Second Life e poi magari ha ballato con me festeggiando la serata.

Questo è il piccolo eco-sistema di ComplessaMente. Insieme co-evolviamo e ciascuno di noi ha un suo ruolo. Facciamo il cammino. Sbagliamo, cadiamo, ci rialziamo, impariamo, sperimentiamo. E poi sbagliamo di nuovo. Qui non arrivano gli angeli, qui non arrivano gli ordini. Ma ripartiamo, ci rimettiamo in cammino. In viaggio nella complessità. Questo non è poco.

1 commento:

Marcella ha detto...

Il cammino modella i nostri passi
tanto quanto i nostri passi modellano il sentiero e in questa reciprocità
troviamo la fonte della nostra gioia: coevolvere con la vita ci rende partecipi
di un insieme più grande di noi rendendoci sensibili al dialogo con la nostra umanità
più intima, autentica, originaria...
Nè angeli nè demoni sul nostro cammino...solo il nostro comune sentire
Nè imposizioni, nè ordini...solo l'autenticità del nostro domandare...
Ogni attimo è una ripartenza, ogni passo il primo passo, ogni pensiero l'incessante e appassionata ricerca...
Ma ripartiamo, ci rimettiamo in cammino.
In viaggio nella complessità, danzando tra l'imprevedibilità e la prevedibilità del mondo...